Verso i 4 canti

Con alle spalle il teatro massimo imbocchiamo a dx la Via Maqueda, che prende il nome dal vicerè Berbardino di Cardine, duca di Maqueda che la fece costruire nel 1600. Quasi subito incontrerete sulla destra la Via Sant'Agostino, un specie di mercato permanente pieno di bancarelle e affollato di gente intenta ad acquistare nei numerosi negozietti.

E' questo l'asse principale dell'antico quartiere del Capo e segue un andamento sinuoso in quanto sponda di un fiume, il "Papireto", ormai prosciugato. Sulla Via sant’Agostino a pochi metri dalla Via Maqueda sorge la Chiesa di Sant’agostino. fondata nella seconda metà del 1200 e decorata intorno al 1700 dal grande Giacomo Serpotta. Ritornando poi sui nostri passi e reimmettendoci sulla Via Maqueda proseguiamo ammirando gli antichi palazzi barocchi,molti dei quali purtroppo ormai in eterna attesa di un restauro, giungiamo infine al cuore pulsante della città di palermo ovvero la Piazza Vigliena.

L’ottagono formato dall’incrocio delle due piu’ importanti strade della città, La via maqueda e il corso Vittorio emanuele è meglio noto ai Palermitani con il nome di Quattro Canti. Ogni cantone rappresenta un dei quattro mandamenti che si estendono alle sue spalle ed possiede una santa protettrice: Santa Ninfa, Santa Cristina ,Santa Oliva e Sant’agata. La piazza e’ anche detta treatro del Sole poichè per la sua particolare posizione, al suo centro il sole è visibile in ogni ora del giorno. Proseguendo ancora su Via maqueda si incontra la piazza Pretoria con la fontana omonima detta anche piazza delle vergogne a causa della nudità delle sue statue. Sul lato destro della piazza sorge il Palazzo delle Acquile sede del municipio.

Dietro il Municipio, attraversando la piccola piazza Bellini, si erge uno dei più bei monumenti di Palermo: La Chiesa di S.Maria dell'Ammiraglio, meglio conosciuta come "la Martorana":
fondata in epoca normanna, nel 1140 circa, da Giorgio Antiocheno, Grande Ammiraglio di Re Ruggero. Sulla stessa piazza oltre alla Martorana, le chiese di Santa Caterina edificata nel 1153 e quella di San Cataldo dalle suggestive cupole dall’aspetto orientaleggiante.

Cucina e dintorni

I piatti tipici, i dolci più invitanti: il dove e come della cucina siciliana...

Tariffe e Prenotazioni

Prenota la tua vacanza in Sicilia, con pochi semplici clic...

     

Newsletter Offerte

Template Design © DSGNstudio.it. All rights reserved.